La composizione corporea

Chi frequenta la palestra spesso sottovaluta la composizione corporea, limitandosi soltanto al peso che ci indica la bilancia. Spieghiamo brevemente di cosa si tratta.

quello che conta davvero è la composizione corporea

La composizione corporea può essere suddivisa in due o più compartimenti, in base allo strumento di misurazione utilizzato; oggi ci limiteremo a parlare del modello bicompartimentale, cioè la suddivisione in Massa Grassa (FM) e Massa Magra (FFM), Peso Corporeo (BW)= FM+FFM.
Monitorare la composizione corporea ci dà informazioni più dettagliate, che ci permettono di valutare al meglio lo stato di salute e la performance sportiva.
Ci sono diversi tipi di misurazione per il modello bicompartimentale: la plicometria, la pesata idrostatica, il Bod Pod, la BIA e altre tecniche ancora. Oggi osserveremo il metodo più utilizzato nelle palestre per velocità di misurazione, costi, dimensioni dello strumento e bassa invasività: la PLICOMETRIA.
Si tratta di una tecnica di misurazione che consiste nell’afferrare una plica del corpo con pollice e indice di una mano e nel “pinzarla” con uno strumento (plicometro). In base al protocollo che vogliamo utilizzare (a tre o a sette pliche), decideremo quante misurazioni effettuare. La plica dovrà comprendere pelle e grasso sottocutaneo, tralasciando il muscolo, in modo da misurare la quantità di grasso localizzato in quel determinato punto.
I punti di repere sono:
– pettorale (diagonalmente)
– sottoscapolare (diagonalmente)
– ascellare (orizzontalmente)
– soprailiaca (diagonalmente)
– addominale (verticalmente)
– coscia (verticalmente)
– tricipite (verticalmente)
– bicipite (verticalmente)
– avambraccio (avambraccio)
– polpaccio (verticalmente)
Una volta prese le pliche, inseriremo le misurazioni effettuate in un’equazione che ci darà come risultato la percentuale di Massa Grassa. Le equazioni più usate sono quelle di Jackson e Pollock:
UOMO (7 PLICHE: tricipitale, addominale, soprailiaca, sottoscapolare, ascellare, pettorale, coscia):
Densità corporea = 1.112 – (0.00043499 x somma 7 pliche) + (0.00000055 x (somma 7 pliche2)) – (0.00028826 x età)
%FM = (495/Densità corporea) – 450

DONNA (7 PLICHE: tricipitale, addominale, soprailiaca, sottoscapolare, ascellare, pettorale, coscia):
Densità corporea= 1.097 – (0.00046971 x somma 7 pliche) + (0.00000056 x (somma 7 pliche2)) – (0.00012828 x età)
%FM = (495/Densità corporea) – 450

UOMO (3 PLICHE: addominale, pettorale, coscia):
Densità corporea = 1.10938 – (0.0008267 x somma 3 pliche) + (0.0000016 x (somma 3 pliche2)) – (0.0002574 x età)
%FM = (495/Densità corporea) – 450

DONNA (3 PLICHE: tricipitale, soprailiaca, coscia):
Densità corporea= 1.0994921 – (0.0009929 x somma 3 pliche) + (0.0000023 x (somma 3 pliche2)) – (0.0001392 x età)
%FM = (495/Densità corporea) – 450

Valutare le condizioni atletiche. Stimare il nostro peso ideale

Monitorare la nostra composizione corporea ci permette quindi, innanzitutto, di valutare le nostre condizioni atletiche e se l’allenamento e la dieta che stiamo facendo stanno avendo i risultati da noi voluti; inoltre, possiamo stimare il nostro peso ideale avendo una visione delle nostre condizioni di salute, dato che, per esempio, un’alta percentuale di grasso addominale porta a un aumento delle probabilità di malattie cardiovascolari e di diabete di tipo II.


 

Lorenzo Ghiotto
by Gymnasium

No Comments Yet

Comments are closed

Corsi e Orari SOAVE

 

FOLLOW US ON

info@gymnasiumclub.net

Montecchio Piazza Carli, 13 - 0444 694 950
Soave V.le del Commercio, 37 - 045 6102944
Villafranca Via Napoleone III

Corsi e Orari MONTECCHIO