Metodi preventivi di infortuni in diversi sport

Lo scopo di questa ricerca è stato quello di indagare, attraverso la letteratura scientifica, metodi ed esercizi utili allo sviluppo della forza e della struttura fisica dell’atleta, prevenendo così possibili traumi e infortuni, soprattutto in età giovanile.
Lo scopo della preparazione fisica non è, infatti, solamente quello di aumentare la muscolatura e la forza massima dell’atleta, ma questa deve avere come primo obiettivo la prevenzione e quindi la preparazione delle sue strutture articolari, tendinee e muscolari, rendendole forti, stabili ed elastiche per ridurre così la possibilità di incorrere in infortuni durante la stagione sportiva. La forza quindi, deve essere allenata in modo primario nella preparazione fisica.

la forza deve essere allenata in modo primario nella preparazione fisica

Questa capacità condizionale ha una duplice valenza, una di carattere prestativo e una ancor più importante di carattere preventivo. Le finalità della preparazione fisica riguardano gli aspetti legati alla ricerca della prestazione atletica come per esempio saltare di più, colpire il pallone più forte, uscire rapidamente dalle posizioni di difesa e ricezione (in cui gli angoli articolari degli arti inferiori sono più chiusi), essere veloci negli spostamenti, avere un buon recupero tra una gara e un’altra in modo da esprimere al meglio le qualità migliori di ogni atleta che le caratteristiche del gioco richiedono. Talvolta trascurati, ma altrettanto importanti, sono gli aspetti legati alla prevenzione; assorbire gli stress e i microtraumi, lavorare per evitare le patologie da sovraccarico ancor prima dell’infortunio acuto, poter avere continuità nella stagione (e quindi migliorare sotto tutti gli aspetti): in poche parole rendere il giocatore “solido” e “forte”.
L’obiettivo, quindi, della preparazione fisica è quello di migliorare la qualità del potenziamento organico e muscolare, l’abilità, la coordinazione e l’articolabilità tra i segmenti ossei e prevenire la possibilità di infortuni o sovraccarichi. In generale il termine prevenzione lo si può definire come l’insieme delle misure che permettono di evitare la comparsa, l’aggravarsi e l’estendersi di eventi dannosi all’organismo. In ambito pallavolistico ma ancor di più in quello sportivo, il termine prevenzione viene descritto come l’utilizzo di tutti i mezzi e le misure a nostra disposizione per prevenire e/o limitare al minimo gli eventi dannosi a carico dell’organismo derivanti dall’esecuzione di una pratica sportiva “usurante”. Per poter allenare i sistemi propriocettivi sono necessari piccoli strumenti come:
– cuscinetti instabili (tavolette eva, cuscini, bosu, skimmy)
– swill ball, palle mediche, roller, step instabili e trampolini elastici.
Allenare i sistemi propriocettivi vuol dire prevenire eventi traumatici che possono portare a infortuni o traumi; questa metodologia, soprattutto negli ultimi anni, è divenuta sempre più frequente: studi dimostrano come sia un metodo di allenamento efficace, sicuro, poco complesso ed economico.

 

Michele Carta
by Gymnasium

No Comments Yet

Comments are closed

Corsi e Orari SOAVE

 

FOLLOW US ON

info@gymnasiumclub.net

Montecchio 0444 694 950
Soave 045 6102944

Corsi e Orari MONTECCHIO