Scoperto l’ormone dell’invecchiamento, lo sport lo mette ko

Dai ricercatori padovani, l’obiettivo è vivere meglio e più a lungo

Finalmente una buona notizia: uno studio dell’università di Padova apre rivoluzionari scenari per vivere meglio e più a lungo!

Era noto, infatti, che il deterioramento dei mitocondri, cioè delle centrali energetiche di ogni cellula, fosse legato all’invecchiamento. Ora, i team di ricercatori hanno scoperto che la causa è la produzione di un ormone chiamato FGF21 che, a sua volta, scatena l’invecchiamento dell’intero organismo. Ma la cosa più interessante è che l’ormone rimane a bassi livelli se si svolge regolare attività fisica!

“Lo studio – spiega Sandri dell’Università di Padova – ha evidenziato la doppia vita di FGF21. Per anni si è pensato che questo ormone fosse prodotto solo dal fegato e dal grasso e che avesse un’azione benefica, migliorando il metabolismo di grassi e zuccheri. Oggi sappiamo invece che l’FGF21 è prodotto anche dai muscoli e i suoi valori sono elevati negli anziani sedentari e, al contrario, bassi in quelli attivi. Inoltre, quando questo ormone, è prodotto dal muscolo, esso manda un segnale di invecchiamento a tutto l’organismo”.

vivere meglio e più a lungo!Ansa/Salute e benessere

Quando i livelli di FGF21 nel sangue rimangono alti per lungo periodo, l’organismo risponde con l’invecchiamento della pelle, del fegato e dell’intestino, perdendo neuroni, e con un’infiammazione generalizzata. “Tutto questo – sottolinea Sandri – accorcia drasticamente la vita”. Bloccando la produzione di FGF21, i ricercatori hanno arrestato molti dei segni di invecchiamento a livello di cute, fegato, intestino e cervello.

Quindi, dopo una notizia del genere, non c’è proprio più nulla che ci trattenga da fare sport!

Fonte Ansa/Salute e benessere: http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/salute_65plus/stili_di_vita/2017/06/01/individuato-lormone-dellinvecchiamento-sport-lo-mette-ko_71a083f8-1a3a-41a9-a9a3-bd2853114401.html

 

by Gymnasium